Indietro

Giove e Pandemia, come volevasi dimostrare

Perdonatemi il lungo silenzio su questo argomento, nonostante i vostri messaggi di richiesta in tal senso che mi subissano all’apertura di messenger, ma a me piace attendere che le mie previsioni si verifichino, prima di farne altre, anche per mostrarvi la bontà dei miei ragionamenti.
Ebbene, in primavera, tantissimi e anche validi colleghi preconizzavano che la pandemia sarebbe finita con l’arrivo di Giove nei pesci, perché i pesci sono il virus e Giove è tanto buono e tanto caro. Invece…mai fidarsi di Giove. Infatti, ecco cosa scrivevo ben prima del suo passaggio pescino, il 6 aprile, nell’articolo che trovate qui: https://www.facebook.com/…/a.64449829…/1825376327644242/
“Orbene, a me questo passaggio invece qualche crea qualche dubbio…. il passaggio di Giove di certo agirà in qualche maniera, per due fattori: primo, il transito è in pesci, segno connesso con l’esordio della pandemia con il toro; secondariamente, perché l’Italia nazione è dei pesci, e anche se non arriva ai gradi del sole del nostro paese prima di retrogradarsi in aquario, in parte parlerà la stessa lingua, diciamo. …………. Cosa porterà? Ora, chi è astrologo sa che non esistono pianeti buoni e cattivi: ognuno porta con sé dei valori, delle scelte da fare, delle situazioni…………… Giove ha un’azione dilatatrice di ciò che trova, come prima azione. È il pianeta che gonfia, espande, mette all’attenzione, rende evidente e fuori scala la situazione che lo accoglie…………………Ecco, il punto è proprio questo: se Giove il 14 maggio troverà vaccini che procedono, contagi in calo evidente, e diciamolo, un po’ più di maturità da parte di tante persone che non osservano regole minime come lavarsi le mani, sarà il colpo di grazia a questa oscura vicenda. Ma se ci troverà in mezzo al guado, dite pure che potrebbe ampliare le ultime difficoltà, rendendo le tappe di normalizzazione più oscillanti e con qualche ostacolo: vale a dire qualche grosso improvviso focolaio, la variante killer, il caldo che non arriva ( si sa che il caldo ferma i virus, tutti) i vaccini che non bastano o sollevano polemiche enormi, e via così”
Come vedete, avevo ragione: Giove ha portato la variante delta, scarsità di dosi e polemiche sui vaccini, e tante persone in piazza gomito a gomito senza mascherina per festeggiare l’Italia campione calcistico d’Europa ( e altrove per il tifo). La previsione non era difficile proprio per la natura di Giove, anche perché uno dei suoi effetti principe è il crollo del senso critico e della prudenza.
Ora Giove è uscito dai pesci, e vedrete che nel giro di 14/28 giorni , in base ai legami con la luna del suo passaggio che non ho avuto tempo di controllare, ci sarà un nuovo crollo di contagi e via dicendo.
Ma a Gennaio Giove torna nei pesci, e ci starà fino alle soglie del 2023 con un moto ballerino assai particolare; segnatevi queste date: Giove rientra in Pesci il 29 dicembre 2021, rimane in Pesci fino al 10 maggio 2022 ed è di nuovo in Pesci dal 28 ottobre 2022 al 20 dicembre 2022 data in cui entrerà definitivamente in Ariete.
Sapete cosa accadrà? Che ci sarà regressione di tutto quanto connesso con la pandemia ( zone colorate, ricoveri, vaccini e polemiche sui vaccini) fino a carnevale circa ( i pianeti non agiscono in modo subitaneo, come avete osservato) poi ci sarà un ‘ulteriore aggravamento fino alle soglie dell’estate per poi riscomparire, poiché l’ultimo transito in pesci da ottobre a dicembre sarà come l’epifania che tutte le feste si porta via, e Giove in ariete falcerà la pandemia con un machete.
Essendo un solo transito e per altro breve, escludo lock down, zone rosse, terapie intensive sature come fu il primo anno, ma ricoveri e contagi sì e soprattutto tante polemiche. Qui entra in gioco il contemporaneo transito di Saturno in aquario. Già il 9 marzo scrivevo in un breve post sulla rivolta nelle carceri durante le prime fasi pandemiche, a causa di una sosta di Marte in aquario, adesso saturno e di nuovo Giove appena tornato metteranno tanto l’accento su vaccini sì o no, e sulla crisi economica derivante dal covid, e su tutto quello che potrà essere inteso come battaglia per la libertà.
A questo proposito, vi ricordo che sarà questo il cielo che ci porterà alle elezioni politiche, sia che si tengano nel 2022 che ne 2023, e che di certo porteranno cambiamenti che non pensiamo, ora come ora.
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *