Indietro

RIFLESSIONI SULLA SINASTRIA

Durante i miei consulti, ho notato da tempo che sulla sinastria c’è, da parte del pubblico appassionato, un fraintendimento di fondo che sento l’esigenza di dover chiarire.

LA SINASTRIA NON DICE CHI AMIAMO O CHI CI AMA.

Avere una buona sinastria con un soggetto non vuol dire che incontrandola, scatta l’amore. Ogni giorno incontriamo centinaia di persone: in autobus, al lavoro, in palestra, alle feste, e con il 60% di costoro abbiamo di certo una bellissima sinastria, ma non ci innamoriamo del 60% delle persone con cui entriamo a contatto.

Il perché scatti l’amore, grazie al cielo, è un mistero insondabile e tale deve rimanere; come astrologa, credo sia fondamentale che i due soggetti stiano vivendo contemporaneamente transiti importanti per l’amore: giove in V casa, saturno trigono a venere, urano su venere e marte, urano in V o VII….

Tenendo presente che per un amore duraturo ci vogliono transiti di pianeti lenti, quelli dei pianeti veloci , tipo venere sul sole, sole in V, marte su venere, in genere ci portano occasioni più effimere, a meno che non siano solo la cosiddetta ciliegina sulla torta, cioè il transito veloce che accende la miccia di transiti lenti già presenti.

Tornando alla sinastria, essa ci dice quali siano i punti di accordo e disaccordo con un soggetto. E’ più una guida che ci illumina su una relazione, sui suoi punti di forza e sui lati oscuri; e ovviamente vale per tutti i tipi di rapporti, non solo quello amorosi. Possiamo avere una sinastria efficace con il nostro capo, i familiari, gli amici.

Quali sono gli aspetti problematici in un tema comparato di coppia?

  1. Saturno e Nettuno che ledono Mercurio e la casa terza: porta incomunicabilità, fraintendimenti, divergenza d’opinioni.
  2. Nettuno in angolo dissonante con i significatori amorosi: marte, venere, luminari, casa V e VII: porta inganni, illusioni, dipendenza psicologica dal partner o comunque dal soggetto indicato
  3. Plutone in dissonanza con i luminari: indica che il soggetto Plutonico domina sul luminare, spesso in modo soggiogante e coercitivo.
  4. Casa II molto coinvolta: le questioni di denaro dominano il rapporto. Ottimo se i due sono soci d’affari, pessimo in amore o amicizia. Segnala spesso un matrimonio d’interesse
  5. Casa XII molto coinvolta: rapporto che diventa prigionia, solitudine all’interno del rapporto.
  6. Lesioni gravi di Marte e Venere: sessualità inibita, problematica o assente
  7. Significatori amorosi in casa III XI dell’altro per entrambi: fa le amicizie grandiose che durano una vita, ma in amore rende tutto molto cameratesco e un po’ privo di grandi passioni.
  8. Malefici di entrambi nella casa VI dell’altro: la vita quotidiana dei due è uno strazio, nonostante dei sentimenti importanti: in pratica, si amano ma non vanno d’accordo perché hanno abitudini e mentalità molto lontani fra di loro. Che lo si creda o no, è molto peggiore questa posizione che la stessa nelle case amorose, che porta rapidamente alla fine naturale del rapporto, senza prolungare sofferenze reciproche, cosa che in questo caso accade immancabilmente.
  9. Saturno in IV indica suoceri pestiferi che si intromettono nella vita della coppia causando malumori che si cronicizzano.
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *