choose your color

GLI ASTRI HANNO SEMPRE RAGIONE? PESSIMISMO E OTTIMISMO

blog image

GLI ASTRI HANNO SEMPRE RAGIONE? PESSIMISMO E OTTIMISMO

Nel mio ultimo articolo, in cui tracciavo un po’ le linee guida dei prossimi anni e preconizzavo una forte carenza della possibilità di approvvigionamento di risorse basilari in tutto il mondo e in occidente in particolare, e preannunciavo per l’Italia l’arrivo di un periodo di cambiamenti drastici, molti commenti erano di paura e ansia, ci hanno visto una minaccia e un cielo plumbeo. Ora, io non sono un astrologo terrorista e cerco di mettere in guardia su cosa accadrà, ma sempre con la consapevolezza che si va verso il meglio, e che siamo vicini ad una nuova età dell’oro, ma per arrivarci ci aspetta ancora un passaggio attraverso le colonne d’ercole.
Questo è vero per l’umanità, ma un po’ di più per noi Italiani, che stiamo per entrare in una fase di cambiamenti, anche se all’italiana, senza spargimenti di sangue.
Cercherò di spiegare meglio il punto di vista degli astri, e fornire delle previsioni più chiare. Non scrivo questo post per incensarmi, ma per dimostrare come l’astrologia possa raccontarci davvero il futuro dell’umanità, applicata seriamente; e perché molti mi scrivono di non credere alle mie rassicurazioni su un futuro migliore, perché molti colleghi preannunciano attualmente solo sciagure e paradossalmente, è più facile credere alle sventure che alla rinascita. Senza giudicare nessuno, vi invito a controllare le previsioni azzeccate dagli astrologi terroristi, come li chiamo io, e quelle offerte da una come me, che cerca di essere obiettiva, semplicemente in linea con le verità antiche e mai davvero messe all’angolo da nessuno.
Ecco cosa scrissi il 3 gennaio:
“Il primo fatto da notare è che soprattutto per i primi sei mesi, l’anno non sarà facile e non solo per la pandemia: nel cielo ci saranno aspetti di durezza, di scarsa elasticità e lungimiranza: l’anno è cominciato con una fredda Venere capricornina che ci accompagnerà fino alle soglie della primavera e che sottrae grazia, armonia e diplomazia a favore di lotte, discussioni, gare inopportune. Anche Marte sarà in Capricorno dal 25 del mese, nella sua esaltazione il rosso pianeta terminerà il suo percorso nel segno di Saturno esattamente lo stesso giorno di Venere: il 7 marzo, lasciando presagire per quella data ed i giorni vicini un improvviso ed importante cambiamento.”
La guerra Ucraina è scoppiata il 24 febbraio.
“L’arrivo poi di Giove in Ariete a maggio, dove rimarrà fino ad ottobre, sicuramente risulterà essere un detonatore per tutte le situazioni bellicose: non mi stupirei se anche grazie ai valori di Saturno in Acquario, assistessimo a rivoluzioni, colpi di stato, guerre tra tribù, guerre religiose e così via.”
Qui gli astri sono stati anche più veloci, è bastato che Giove si avvicinasse ai valori Ariete per segnare lo scoppio delle ostilità, e da maggio la situazione è andata sprofondando: il 20 dopo 86 giorni di resistenza i combattenti ucraini asserragliati dentro l’acciaieria Azovstal di Mariupol si consegnano all’esercito russo eseguendo gli ordini di Kiev. La città di Mariupol è presa dai russi.
A tale proposito, il 19 novembre 2021 iniziando le previsioni per il 2022 scrissi:
“A livello di politica e di sviluppo dell’umanità è impossibile non vaticinare che le guerre di religione, il terrorismo fondamentalista, le incomprensioni a carattere spirituale e culturale non si ripresentino all’occhio della politica mondiale con tutta la loro pericolosità”.
Asserivo anche sempre il 3 gennaio:
“Mi aspetto anche problemi da acqua (inondazioni, piogge) e sostanze chimiche (Nettuno) dilatati da Giove, e una sostanziale bellicosità fra le forze politiche”
La siccità è stata una sciagura per l’agricoltura tutta la primavera-estate il gas che ci manca e il cui costo è alle stelle per aziende e famiglie, è proprio retto da Nettuno.
Sempre il 3 gennaio scrivevo:
“Giove in Ariete mi parla di elezioni anticipate; le stelle ci dicono anche che questa volta il potere potrebbe andare ad una donna, ma non so dire se questo riguardi la presidenza della Repubblica o del Consiglio: è una speranza, con Giove trigono alla Luna del nostro paese.”
Attualmente Giorgia Meloni risulta in testa nei sondaggi.
Scrivevo anche a novembre:
“Temo un clima da tutti contro tutti con alleanze improbabili dettate solo dalla voglia di salire al potere e che poi alla prova dei fatti si sfascerebbero miseramente in una costellazione di gruppi parlamentari senza arte né parte che non potrebbero certo occuparsi con vigore delle problematiche del paese. È interessante inoltre notare che l’anno prossimo ci saranno ben 4 eclissi di Sole e di Luna, tutte e 4 sull’asse Toro-Scorpione. Come sappiamo il Toro regge le banche e le istituzioni finanziarie nonché la credibilità economica di un paese o di una persona, mentre lo Scorpione rappresenta il denaro che il destino elargisce in forma benevola quali sussidi, ricavi straordinari e altro ancora…
In pratica siamo difronte all’asse VIII casa- II casa cioè il denaro guadagnato con lavoro e produttività o quello intascato in modi alternativi. È interessante che proprio mentre io sottolineo e ripeto che il problema principale al quale andiamo incontro è proprio a carattere economico si profilino quattro eclissi sull’asse del denaro. Le eclissi come sappiamo non sono grandi apportatori di maleficità, soprattutto se da un paese non risultano visibili, ma sono di certo degli elementi che possono portare all’azzeramento di certe situazioni espresse dai segni oggetto delle stesse.
Potrebbero quindi anche essere un aiuto a cancellare delle difficoltà ma data la loro connotazione pur sempre negativa mi viene da pensare che le eclissi possano accentuare una qual sorta di maleficità dell’insieme costringendo a prese di coscienza dell’inevitabile insieme alla necessità di compiere azioni un po’ effetto lacrime e sangue”
Con questo volevo testimoniare che so ben leggere nel cielo e se vi dico che non c’è da temere, lo dico a ragion veduta; ma che si prepara un grandissimo cambiamento, da cui verrà un periodo di soddisfazione e sviluppo è chiaro, anche se per arrivarci dobbiamo conoscere la più acuta crisi economica dal 29, perché colpirà anche le capacità produttive e beni di prima necessità. Urano rivoluzione e Toro come sostentamento annunciavano la crisi energetica e l’inflazione, le aziende in crisi prima per la pandemia e poi per il caro risorse.
Le elezioni in Italia di per sé sono solo una tappa iniziale e senza molta importanza, ci sono energie che si muovono e che porteranno rovesciamenti di situazioni: e se vedete il cambiamento come un pericolo, almeno nel nostro paese, c’è qualcosa che vi impedisce di essere onesti con voi stessi, perché qui va rifondato tutto da zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie (tecnici e di terze parti) per garantire una migliore esperienza di navigazione.  Per accettare i cookie e chiudere il banner continua la navigazione o clicca “ok”
Per avere maggiori informazioni sui cookie e per sapere come disattivarli, leggi l’informativa estesa.